« Torna agli articoli TROPPA FRENESIA E LA ELLEDUE CEDE AL TIE-BREAK

04 marzo 2019 | Giorgio Leonardi

Rivarolo-EVO Elledue-3-2

(26-28 / 25-22 / 20-25 / 25-15 / 15-6)

Rivarolo: Anselmo (K) 8, Re, Olocco 20, Piras 15, Vevey 17, Follador, Borca 2, Picca Piccone, Decur 12, Valente 2, Arnaudo, Forte (L), Olivieri (L). All: Gobbato.

EVO Elledue: Dell’Oste (K) 11, Del Nero 2, Furegato 13, Farina 16, Fracchia 9, Gatti, Deambrogio 8, Corino, Falabrino C., Falabrino F. 2, Imarisio (L), Papillo (L). All: Ruscigni-Montagnini.

Servizi vincenti: Rivarolo 7, EVO Elledue 9.

Errori al servizio : Rivarolo 12, EVO Elledue 8.

Punti a muro: Rivarolo 13, EVO Elledue 8.

Rivarolo Canavese (TO) – La trasferta di Rivarolo per capire quanto possa essere concreto il sogno play-off. Le rossoblu della EVO Elledue hanno preparato la gara nel migliore dei modi, consce di trovarsi al cospetto di un avversario che vale molto di più di quello che dice la classifica. EVO in campo con Del Nero, Furegato, Fracchia, Farina, Dell’Oste, Deambrogio e Imarisio (libero). Le padrone di casa hanno risposto con Borca, Olocco, Anselmo, Piras, Vevey, Decur e Forte (libero). Rispetto al match di andata coach Gobbato cambia il palleggio (scelta tecnica) ed una centrale (Picca Piccone per infortunio). Nei primi minuti di gara la scena se la prende Serena Olocco, che attacca da posto due in situazione di muro a uno: 6-3. Le Elledue entra in partita con Farina e Dell’Oste (6-6) e passa in vantaggio sfruttando una imprecisione in attacco di Decur. Il muro in parallela di Deambrogio equivale al 6-9 rossoblu ed al time-out richiesto dalla panchina di casa. Triplo aces della capitana, che serve nella zona di conflitto tra Olocco e Forte: 6-12 e seconda sospensione discrezionale rivarolese. Valente e Re per Olocco e Borca, sul punteggio di 6-13. La sequenza di Dell’Oste dai nove metri è interrotta dopo un incredibile 0-9. Anche la capitana del Rivarolo (Anselmo) è efficace in battuta e quando la difesa rossoblu viene punita per la seconda volta (11-14) coach Ruscigni opta per il time-out. L’andamento di questo primo set è sorprendente, poiché da entrambe le parti sembra non funzionare al meglio il cambio palla. Coach Gobbato chiude il doppio cambio sul 14-16 e Furegato va a bersaglio con un pallonetto in stile “straccio bagnato”: 14-17. L’opposta della Elledue infila una parallela vincente e Olocco le risponde per le rime. Rivarolo arriva al meno uno (17-18), ma ci pensa Martina Fracchia a ridare un po’ di ossigeno al team ospite: 17-20. Il finale di frazione è combattuto. Rivarolo forza il servizio e la Elledue commette due errori fatali in attacco: 20-21 e time-out rossoblu. Dopo la veloce al centro di Farina, Federica Falabrino e Corino entrano in luogo di Del Nero e Furegato. Il muro di Piras su Deambrogio ed il successivo ace di Decur, ristabiliscono la parità: 23-23. Diagonale vincente di Deambrogio (23-24) e set-point annullato da Vevey. Il doppio cambio ospite si chiude sul 25 pari. Vantaggio torinese sul 26-25, annullato da Furegato con un potente mani-out. Imarisio “vola” letteralmente per salvare il pallone che viene capitalizzato da Furegato: 26-27. Ed al quarto set-point l’EVO chiude (errore in attacco di Vevey) e passa a condurre per un set a zero: 26-28. La squadra di casa ovviamente non ci sta (3-1), ma tre errori consecutivi in attacco (3-4) impediscono al Rivarolo di affondare il colpo. Nella confusione di questo secondo set, succede di tutto. Padrone di casa avanti per 8-5 grazie ad una maggior precisione in attacco. Con due personali di Deambrogio la Elledue recupera a quota nove e con un ace di Del Nero si porta in vantaggio: 9-10. Quando la regista carrarina riesce a mettere Furegato in condizioni di uno contro uno, l’opposta alessandrina non sbaglia un colpo. Olocco “passa sopra” per il 12 pari e la lotta sotto rete si fa interessante grazie a Farina ed Anselmo. La prima sospensione discrezionale arriva sul 13-15 ed è richiesta da coach Gobbato dopo l’ennesimo ace di Dell’Oste (il quinto). Spettacolare mancino in diagonale di Valente e saetta nei tre metri di Vevey: 15-16. Si gioca sul filo dell’equilibrio. Ritmo alto e grande agonismo con Rivarolo ed EVO Elledue che arrivano a braccetto a quota 20. Time-out rossoblu e tocco sotto rete di Decur per il più uno rivarolese. Classico doppio cambio per coach Ruscigni e madornale ingenuità commessa da Farina con tre avversarie a terra: 22-21. Anche Decur regala un punto, ma si rifà con il mani-out del 23-22. Muro di Anselmo su Farina e secondo time-out per la Elledue: 24-22. Portare la frazione ad un arrivo in volata contro questo Rivarolo è pericolosissimo. Diagonale di Vevey e 25-22 che rimette il match su binari di perfetta parità. L’importanza del terzo set è tale da far lievitare anche la “cattiveria agonistica” delle due contendenti. Si esulta con rabbia, soprattutto nella metà campo della EVO Elledue. Muro di Farina su Olocco e time-out Rivarolo sul 3-7. L’eccessiva foga tradisce le ospiti al rientro in campo (5-7), ma per fortuna la ricezione di Decur e compagne regala qualcosa alle rossoblu. Tre volte a contatto, il Rivarolo conquista la parità a quota 12 e passa in vantaggio con un ace di Borca. Coach Ruscigni ci vuol parlare su (12-13) e il primo tempo di Fracchia evita il break rivarolese. L’arbitro richiama entrambe le capitane per spegnere una eccessiva animosità sotto rete (14-14), ma Olocco è entrata in partita e rappresenta un grosso problema per il muro ospite. Doppio cambio palleggiatore-opposto per la Elledue, con le ospiti sempre ad inseguire con una lunghezza di ritardo. Quando Piras trova il suo quinto muro vincente, i punti da recuperare sono due: 19-17. Chiusura del doppio cambio (dopo un vincente di Falabrino) e pareggio di “rapina” effettuato da Martina Fracchia. Ace per Giorgia Del Nero e sul 19-20 è coach Gobbato ad interrompere il gioco. Uno dei momenti più importanti della stagione, viene gestito dalla regista nativa di Carrara, con grande lucidità. Deambrogio attacca muro a uno e Fracchia stampa il muro del 19-23. Il nastro sporca il diagonale di Furegato, ma nello scambio seguente Deambrogio non perdona: 20-24. E’ sufficiente un set-point: diagonale di Dell’Oste per il 20-25 rossoblu. Quattro a zero Rivarolo, complici tre disattenzioni difensive del team alessandrino. Marco Ruscigni è su tutte le furie e ferma il gioco richiamando tutti ad una maggior determinazione. Forse, la troppa fretta di chiudere il match sta annebbiando le idee alle ragazze della Elledue. Il Rivarolo merita il più cinque (10-5) ed anche il successivo più sei (11-5) che rappresenta lo scarto maggiore a proprio favore all’interno di questa partita. Ancora un time-out per la panchina rossoblu. L’ammonizione recapitata a Farina per aver calciato una bottiglia d’acqua in panchina, è un segnale inequivocabile del nervosismo tra le fila delle ospiti. Gatti per Deambrogio (14-6), ma la frazione sembra ormai segnata. Lo scambio più lungo del match è chiuso da Decur grazie ad una beffarda deviazione del nastro: 17-9. Piras è un fattore a muro ed il tie-break è ad un passo: 19-10. Corino e Federica Falabrino in campo (19-11) con il pallone che non cade più nei nove metri delle padrone di casa. Il due a due è giusto ed il tie-break è la degna conclusione di questa incredibile partita: 25-15. Il quinto set conferma l’inerzia del quarto: 3-0 e time-out Elledue. Le ragazze del Rivarolo difendono l’impossibile e quelle della EVO sembrano rassegnate, in balia degli eventi. La squadra di Ruscigni e Montagnini è come se si fosse spenta dopo il terzo set. Troppo facile per le rivaloresi: 7-2 e cambio in posto due con Falabrino per Furegato. Inversione di campo con Olocco e compagne in vantaggio per 8-2. Punto in bagher di Olocco (13-3) per la definitiva resa della Elledue. Il parziale tentativo di recupero dettato dalla forza della disperazione (13-6), non cambia l’esito finale della partita. Sua Maestà Olocco chiude la contesa con un ace che è anche il suo personale numero 20. Che fosse una trasferta difficile lo si sapeva. Rivarolo è squadra esperta e se si accende è in grado di battere tutti gli avversari. Dopo tre frazioni giocate in maniera superba, la Elledue ha ceduto di schianto, rimediando una sconfitta che fa rumore solo per come è arrivata negli ultimi due set. Non certo per aver perduto in casa di un Rivarolo dalla elevata qualità tecnica.

Risultati 18^ giornata: L’Alba Volley-Santena’95-3-0 Novi-Team Volley NO-0-3 Igor NO-Libellula Bra-0-3 Cuneo Granda Volley-TeamVolley Lessona-3-1 Rivarolo-EVO Elledue-3-2 Monviso Volley-Oasi Cusio-0-3 Canelli-La Folgore-1-3

Classifica: Libellula Bra 51, L’Alba Volley 47, Team Volley NO 45, EVO Elledue 35, Oasi Cusio 34, Team Volley Lessona 30, Cuneo e Rivarolo 26, Santena’95 24, La Folgore 22, Novi 16, Igor Volley 11, Monviso Volley 6, Canelli 5.

Prossimo turno (09-03-2019): Santena’95-Monviso Volley (3-1); Team Volley NO-Team Volley Lessona (3-1); EVO Elledue-Novi (3-0) (sab.9 ore 20.30); Libellula Bra-L’Alba Volley (0-3); Canelli-Cuneo Granda Volley (2-3); Oasi Cusio-Igor Volley (2-3); La Folgore-Rivarolo (3-2).

+Copia link